Notizie

Quando l’Italia dichiarò guerra all’Austria – Quarto approfondimento

12 giugno  ore 17.30

Auditorium del Salone degli Incanti

Giovanni Sfetez sismografo del suo tempo. Spunti dal suo archivio

Gabriella Norio

Il terzo appuntamento con gli approfondimenti sulla mostra QUANDO L’ITALIA DICHIARO’ GUERRA ALL’AUSTRIA: TRIESTE, I MOTI DEL 23-24 MAGGIO 1915 proposta dal  Servizio Biblioteche Civiche in collaborazione con i Civici Musei di Storia ed Arte, con la cura scientifica di Lucio Fabi, che si è conclusa domenica 7 giugno raggiungendo quasi 3000 visitatori, sarà tenuto da Gabriella Norio, responsabile dell’Archivio Diplomatico-Fondi Archivistici della Biblioteca Civica Hortis,.

Giovanni Sfetez, oltre ad essere il padre della maestra Maria, che il 27 maggio 1915 assegnò alle sue alunne il tema “I fatti di questi giorni”, in cui le ragazzine raccontarono le loro impressioni sui moti scoppiati al momento dell’entrata in guerra dell’Italia, ebbe il merito di conservare questi scritti e di farli giungere fino a noi, donandoli alla Biblioteca.

Ma il suo archivio contiene molto altro, dai documenti che riguardano da vicino la storia di Trieste, di cui Sfetez sapeva cogliere tutti gli elementi essenziali, registrando come un sismografo ogni scossa che si ripercuoteva sulla vita dei cittadini,  ai dattiloscritti delle sue opere teatrali, in quanto fu anche un prolifico drammaturgo.

Qualche interessante chicca, che riguarda i soldati al fronte, emerge poi dalla sua corrispondenza.