La grande Trieste

I risultati del primo fine settimana di apertura de “La grande Trieste”

Presenze e visibilità sui media

Oltre i risultati eccellenti in termini di presenza di pubblico – quasi mille persone nella prima domenica di apertura della mostra al Salone degli Incanti – Ex Pescheria di Trieste – “La grande Trieste 1891 – 1914” sta suscitando un notevole interesse sugli organi d’informazione, sia tradizionali (locali e nazionali) che digitali, come Artibune, Exbibart, Arte.it, Arte Magazine, Ottagono, Casabellaweb, e su diversi portali fotografici e piattaforme Social, fra le quali, naturalmente, le locali TriesteSocial e Discover Trieste. Nel primo fine settimana, l’hastag #grandetrieste e #Lagrandetrieste tramite l’account Twitter della mostra @Lagrandetrieste hanno raggiunto un centinaio di account (dati tweetreach), suscitando l’attenzione di diversi blogger, che spaziano dal cittadino “Scoprendo Trieste” di Daniele de Marco fino all’internazionale BerlinRomExpress.

Si ricorda che i testi della mostra sono disponibili in italiano e inglese sul sito web www.lagrandetrieste.it (accessibile nella sede espositiva anche grazie al sistema wi-fi), e verranno nei prossimi giorni integrati dai testi in tedesco e sloveno, tutti sul sito web e su brochure stampate disponibili gratuitamente in mostra.

“La grande Trieste” è promossa dal Comune di Trieste, con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, della Fondazione CRTrieste e delle Assicurazioni Generali. Responsabili scientifici il Maria Masau Dan, direttore del Museo Revoltella e Civici Musei di Storia ed Arte; Bianca Cuderi, direttore delle Biblioteche Civiche; , Nicola Bressi, direttore dei Civici Musei Scientifici e Claudia Morgan, già responsabile della Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte. Il coordinamento e ordinamento delle sezioni è di Lorenzo Michelli, l’allestimento è curato dall’architetto Dimitri Waltritsch ed arricchito dal design grafico di Matteo Bartoli.